Partecipa a IlTeramano.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Licia Colò alla scoperta della Torre del Cerrano

Redazione
Condividi su:

Nel pomeriggio di ieri giovedì 7 maggio visita graditissima alla Torre di Licia Colò, nota al grande pubblico come la conduttrice del programma di viaggi 'Alle falde del Kilimangiaro' e autrice di numerosi libri che raccontano le sue esperienze in giro per il mondo.

Eppure, il Parco del Cerrano, questo angolo di paradiso, come da lei stessa definito, mancava tra le sue conoscenze. Ad accoglierla nella terrazza del fortilizio, il Presidente Benigno D’Orazio con i Sindaci di Pineto e Silvi, Robert Verrocchio e Francesco Comignani

“Sono venuta con grande curiosità – ha detto la Colò – perché credo sia importante scoprire i tesori che abbiamo in Italia. Mi sembra che qui la natura si ‘sfrutti’ in maniera intelligente, un motivo per attirare persone, per avvicinare i turisti, mettendo in primo piano la bellezza dell’ambiente che ci circonda”.

Il Presidente D’Orazio, anche in veste di Guida, ha accompagnato la conduttrice all’interno del bastione medievale, spiegando le sue origini, le caratteristiche e le attività dell’AMP.

La Colò è rimasta favorevolmente impressionata non solo dalla bellezza della Torre, dal fervore di un Parco che ha saputo coniugare protezione e valorizzazione fino ad ottenere il più ambito riconoscimento internazionale, ma anche dall’attiva partecipazione degli studenti che animano ogni giorno il fortilizio, il suo giardino mediterraneo e la terrazza. 

Infatti, sin dalla mattina di ieri, erano presenti oltre sessanta alunni di una Scuola Primaria di Pescara, impegnati in laboratori e attività, che sono stati coinvolti dalla piacevole visita. Con loro la Colò si è intrattenuta prima di lasciare la Torre alla volta di Villa Filiani.

“Un Parco dove sono state organizzate tantissime iniziative, sicuramente da prendere ad esempio - ha dichiarato nella sua breve intervista - ho visto molta partecipazione anche delle scolaresche, quindi, credo sia un’interazione giusta”.

Condividi su:

Seguici su Facebook