Partecipa a IlTeramano.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Guida Michelin, due i ristoranti abruzzesi da “leccarsi i baffi”

I locali premiati a Pescara e L’Aquila, nella guida confermate tre stelle per Niko Romito

Condividi su:

Bib Gourmand, l’omino Michelin che si lecca i baffi. Riprendendo la classica frase del linguaggio parlato italico è il simbolo di uno dei riconoscimenti più ambiti della guida Michelin. Un pittogramma che rappresenta il riconoscimento ad un ristorante di piacevole esperienza gastronomica e un menù completo con ottimo rapporto qualità prezzo. Rimanendo alle espressioni informali dell’italiano sono i ristoranti da applausi a scena aperta. 

Nella guida Michelin per il 2023 sono 257 i ristoranti in tutto il Belpaese che si fregiano del Bib Gourmand. I nuovi ingressi sono 29 di cui uno a L’Aquila che porta a 2 il numero di ristoranti premiati nella nostra regione.

La new entry aquilana è FØRMA contemporary restaurant in via Fortebraccio. L’altro ristorante premiato è Nole in via Regina Margherita a Pescara. 

La nuova Guida Michelin è stata presentata oggi. Per l’Abruzzo tre stelle confermate per Niko Romito al Reale di Castel di Sangro, stelle verdi per “La Bandiera” di Civitella Casanova (provincia di Pescara) e “D.One Restaurant” di Roseto degli Abruzzi (provincia di Teramo)

Condividi su:

Seguici su Facebook