Ospedali Abruzzesi: i NAS trovano medicinali scaduti

| di Laura La Piana
| Categoria: Cronaca
STAMPA

I militari hanno passato al setaccio alcuni nosocomi della regione Abruzzo per verificare che tutto fosse a norma e a conclusione della lunga ispezione hanno scoperto alcune irregolarità.

L'ispezione è partita dopo una segnalazione circa presunte anomalie. I militari, una quindicina, partendo dalle cucine grazie anche alla collaborazione con il Servizio igiene e alimenti e nutrizione (Sian) della Asl hanno iniziato le ispezioni in diversi nosocomi della regione.

Nelle cucine sono state riscontrate carenze igienico-sanitarie e strutturali. Spostandosi in altri reparti sono stati ritrovati bidoni dei rifiuti speciali nei bagni aperti al pubblico, un trolley usato come carrello d'emergenza per i farmaci, barelle usate come letti nei corridoi ostruendo alcune vie di fuga e farmaci scaduti, questi presenti in molti reparti tra cui ostetricia e rianimazione.

Oltre agli accertamenti sui farmaci e ai controlli strutturali, sono stati eseguiti controlli sulla presenza del personale, che è risultata regolare. Quello di Pescara, purtroppo, non è un caso isolato. Il blitz dei Nas ha evidenziato anomalie anche ad Avezzano, all’Aquila e a Teramo.

Laura La Piana

Contatti

redazione@ilteramano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK