Partecipa a IlTeramano.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Torre Cerrano: più sorveglianza in mare

Sottoscritta convenzione con la Cooperativa Mare Service che coinvolge anche la Croce Rossa

Redazione
Condividi su:

E’ già attiva la postazione con defibrillatore semiautomatico (DAE) e tutto l’occorrente per il primo soccorso dinanzi all’Info Point dell’AMP Torre del Cerrano, nei pressi del fortilizio.

Operatori qualificati sono pronti ad intervenire per scongiurare eventuali rischi legati al mare. Tale servizio, che si protrarrà fino a settembre, è frutto di una convenzione siglata tra la Cooperativa Mare Service e il Consorzio di Gestione dell’AMP.

L’obiettivo è quello di potenziare l’attività di sorveglianza, in vista dell’affollato periodo di Ferragosto, lungo la spiaggia corrispondente allo specchio d’acqua del Parco, 14 chilometri in totale, 7,5 a nord della Torre verso Pineto, 7,5 a sud verso Silvi.

L’accordo ha previsto il coinvolgimento della Croce Rossa Italiana, Comitato Locale di Roseto, ed è stato sottoscritto in sintonia con la Guardia Costiera. La suddetta postazione oltre al DAE ha in dotazione il Quad, un piccolo ma agevolissimo fuoristrada della Croce Rossa attrezzato per il soccorso.

Inoltre, è attivo un numero di emergenza collegato direttamente alla postazione che permetterà all’operatore del mezzo di raggiungere il tratto di costa interessato dall’emergenza.

"La nostra attenzione si rivolge alla sicurezza dei bagnanti affinché possano godere del Parco marino in piena sicurezza – ha dichiarato soddisfatto il Commissario dell’AMP Benigno D’Orazio - il servizio attivato sopperisce alla mancanza di operatori di salvamento in alcuni tratti di spiaggia libera dell’AMP’.

L’Amministrazione Comunale di Silvi, che da sempre ha strutturato un piano di salvataggio lungo le Spiagge libere comunali e l’Amministrazione Comunale di Pineto lodano l’iniziativa sottolineando quanto sia fondamentale oltre che la prevenzione, la certezza dei tempi di intervento in caso di soccorso  in una grave di situazione di compromesse funzioni vitali.

"E’ un segnale forte di prevenzione e pronto intervento in un momento di intensa affluenza - hanno affermato Carlo Costantini e Guido Da Fermo (Direttore e Presidente della Coop Mare Service) - che consentirà tempi certi di intervento che potrebbero salvare vite umane mediante l’ausilio del defibrillatore".

Condividi su:

Seguici su Facebook