Teramo: il sogno si avvera

Una nuova favola si è aggiunta al mondo del pallone

| di Marco Ricci
| Categoria: Sport
STAMPA

Ora è ufficiale: il diavolo vola nel paradiso della serie B. Lo fa per la prima volta nella sua storia, vincendo sul difficile campo del Savona (0-2 ) e diventando così la terza squadra abruzzese a militare nel campionato cadetto, dopo Pescara e Lanciano.

Festa grande in quel di Teramo, dunque, città che ha da poco riscoperto il gusto del calcio, grazie, soprattutto, al presidente Luciano Campitelli, che acquisì la squadra nel 2008 dopo il fallimento societario partendo dalla Promozione. 

Da allora è stata soltanto una girandola di successi  fino all’incoronazione definitiva di oggi. Una vera e propria favola, quella teramana, capeggiata dal terribile tandem di attaccanti Donnarumma-Lapadula, autori di ben 20 e 21 reti a testa che ne fanno una delle coppie offensive più prolifiche d’Italia.

Questa volta, però, ad aprire le marcature e la conseguente vittoria del campionato non sono stati loro, bensì un teramano DOC: Alessandro Di Paolantonio, classe 1992. Forse l’epilogo più giusto per questa stagione meravigliosa, un capitolo splendido da raccontare nel libro del calcio abruzzese, mai ricco come adesso.

La gara contro i savonesi è stata, senza alcun dubbio, una delle più difficili e tese dell’intera annata, di quelle che paiono infinite, con il tempo che sembra fermarsi. Il Savona, nonostante il gol incassato nei primissimi minuti, ha attaccato e cercato di riacciuffare il pareggio, ma alla fine a chiudere la contesa, proprio nel momento più difficile,  ci ha pensato il solito Gianluca Lapadula; fuoriclasse assoluto della Lega Pro.

Il triplice fischio dell’arbitro non può che segnare l’apoteosi finale. E’ delirio ovunque: sugli spalti del settore ospiti del Savona, nel centro della città e all’interno del Centro Commerciale, sito proprio nei pressi dello stadio “Bonolis”, dove per l’occasione è stato anche allestito un maxi-schermo.

Teramo in serie B, dunque, e non ci si stancherà mai di ripeterlo. Una nuova favola si è aggiunta al mondo del pallone, una nuova realtà del calcio italiano si è fatta prepotentemente avanti.

E allora Benvenuta Teramo. Benvenuta nel calcio dei grandi. Augurandosi che questo sia solo l’inizio.

Marco Ricci

Contatti

redazione@ilteramano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK