Partecipa a IlTeramano.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Parco Marino Torre del Cerrano protagonista con gli abruzzesi in Belgio

Consegnata alla Torre di Cerrano la prima Carta Europea del Turismo Sostenibile di un'area marina protetta

Condividi su:

“Fin dalla sua costituzione (2010), l’Area Marina Protetta Torre del Cerrano ha individuato i suoi principi ispiratori nella tutela dell’ambiente e nello sviluppo sostenibile insieme agli operatori, le istituzioni e le associazioni. E’ questa la nostra essenza. Da sempre e per sempre”. Queste le parole proferite dal Presidente Benigno D’Orazio, in occasione della consegna della Carta Europea per il Turismo Sostenibile.

Nella prestigiosa sede del Parlamento Europeo, di fronte ai massimi rappresentanti europei ed italiani del mondo dei parchi, il Presidente di Europarc Federation Ignace Schops ha consegnato l’ambita certificazione, mentre lo speaker annunciava “Torre Cerrano the first protected marine area…” eleggendo, dunque, l’AMP a primo Parco marino certificato d’Europa.

Una cerimonia alla quale hanno assistito numerosi pinetesi e silvaroli giunti a Bruxelles proprio per condividere con il Presidente D’Orazio e il suo staff uno dei momenti più significativi e pregnanti della storia del Parco marino. Cerrano Torre d’Europa è una meta raggiunta con impegno e dedizione di tutti i soggetti coinvolti, grazie alla guida e alla determinazione del Presidente Benigno D’Orazio.

“Sono fiero ed onorato del riconoscimento CETS – ha detto visibilmente commosso – . Dietro questa realtà, c’è tutto un mondo che ha reso possibile l’odierno risultato, frutto di un percorso iniziato nell’ottobre 2012 e che inserisce a pieno titolo l’AMP nella rete ecologica dei Parchi europei, riconoscendo vincente la politica di protezione e valorizzazione dell’area adottata sin dalla sua costituzione”.

La consegna della CETS è stata preceduta da un altro momento altamente significativo: l’incontro con gli abruzzesi in Belgio presso la sede della Regione Abruzzo a Bruxelles. Nel pomeriggio di mercoledì 10 dicembre, in una sala gremita all’inverosimile, il Presidente Benigno D’Orazio, l’Assessore ai Parchi Donato Di Matteo, i Sindaci di Pineto e Silvi, Robert Verrocchio e Francesco Comignani  hanno parlato del valore della Carta Europea per il Turismo Sostenibile in Abruzzo, dei vantaggi concreti che ne deriveranno, dai finanziamenti europei alla visibilità internazionale, oltre alla possibilità per l’AMP di certificare a sua volta altri soggetti, enti, associazioni e imprese.

Erano presenti, tra gli altri, Alfredo Bastianelli, Ambasciatore italiano a Bruxelles, Fabiano De Leonardis della Delegazione Abruzzo a Bruxelles, Levino Di Placido, Presidente della Confederazione Abruzzesi in Belgio, Giampiero Sammuri, Presidente di Federparchi, Gustavo Velasquez dell’Associazione italo-venezuelana e rappresentanti di numerose associazioni abruzzesi in Belgio.

“Oggi l’Abruzzo sta qui – ha affermato l’Assessore Di Matteo - per il riconoscimento della CETS al Parco del Cerrano, il quale mostra di essere al centro delle nuove politiche del turismo sostenibile. Un merito va al Presidente, al Direttore, ai Sindaci di Pineto e Silvi che hanno creduto in questo investimento”.  Il Sindaco di Silvi, Francesco Comignani ha attribuito al Presidente Benigno D’Orazio la capacità di aver raggiunto questo risultato.

“L’assegnazione della CETS è per noi un onore e rende il nostro nome ancora più importante” – ha sottolineato il Sindaco di Pineto Robert Verrocchio. Alla due giorni di Bruxelles non poteva mancare l’icona dell’Abruzzo popolare, Germano D’Aurelio, in arte ‘Nduccio, che con la sua istrionica ironia è riuscito a veicolare i messaggi dell’ambiente e della sostenibilità, suscitando condivisione e appartenenza.

Una troupe di Rai 3, con il direttore del TG Abruzzo Silvano Barone, ha documentato sin dall’arrivo a Bruxelles tutti i momenti della nuova e straordinaria pagina di storia dell’AMP Torre del Cerrano.

 

PARCO MARINO TORRE DEL CERRANO

Condividi su:

Seguici su Facebook