"Contratto di fiume" anche per il Vomano

Tutti i Sindaci del bacino idrografico venerdì a Pineto

| di Angela Menna
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

A Pineto, Comune già individuato come coordinatore del confronto sulla mitigazione del rischio idraulico alla foce del Vomano, venerdì 21 novembre – ore 16 Villa Filiani - si riuniranno tutte le amministrazioni del bacino idrografico con l’obiettivo di istituire un “Contratto di fiume”: protocollo giuridico per il risanamento ambientale dei corsi d’acqua.

Già utilizzato per il fiume Tordino, dove è stata costituita una cabina di regia e adottato un Piano d’azione, il Contratto di Fiume è uno strumento privilegiato, in quanto consente di intervenire in maniera aggregata, superando le frammentazioni funzionali dei vari enti, ed è stato adottato dalla Regione Abruzzo che, quindi, privilegerà le richieste di finanziamento che provengono con questa modalità.

A promuovere questo primo confronto il sindaco di Pineto, Robert Verrocchio e il consigliere provinciale Vincenzo Di Marco, sindaco di Castellalto. “Con l'incontro di venerdì getteremo il primo mattone per una nuova visione del fiume Vomano - dichiara il sindaco di Pineto Robert Verrocchio - .

Ringrazio la Provincia per aver accolto l'invito a Pineto, perché proprio il mio Comune, nel corso di questi anni, ha subito gravi danni dal Vomano, e siamo uno dei comuni più interessati ad una nuova gestione del fiume. 

Quello che inizia non sarà un processo né immediato né facile, ma abbiamo il dovere di iniziare a costruire una nuova concezione del fiume, che non deve più rappresentare un problema, ma una risorsa".

“Il Vomano è un vero e proprio caso di studio per il vasto fenomeno erosivo che lo interessa e i numerosi problemi di dissesto idrogeologico ad esso connessi, – spiega Vincenzo Di Marco – problemi che si riflettono sulle attività produttive, sulle aree agricole e sulle attività turistiche della costa. 

Dopo il modello messo a punto dalla Provincia, che in questi due anni ha lavorato a definire le modalità di azione del Contratto, possiamo senz’altro passare ad una fase operativa. Anche per il Vomano andrà condiviso un Piano d’azione da presentare a finanziamento alla Regione al più presto”.

 

UFFICIO STAMPA PROVINCIA DI TERAMO

Angela Menna

Contatti

redazione@ilteramano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK