“Un territorio unico”: Campli, Castelli e Civitella insieme a Bit.2016

A Milano dall’11 al 13 febbraio i Comuni fanno rete per la promozione territoriale

| di Redazione
| Categoria: Territorio
STAMPA

 All’insegna del brand “Un territorio unico” i Comuni di Campli, Castelli e Civitella fanno rete per la promozione territoriale e, con il supporto del Consorzio Bim di Teramo, partecipano per la prima volta insieme a Bit.2016, la Borsa internazionale del Turismo, in programma dall’11 al 13 febbraio a Milano.

Unici rappresentanti abruzzesi a Bit, i tre borghi teramani saranno presenti alla più grande Fiera italiana del settore che conta oltre 61mila visitatori professionali e 1.500 buyer nazionali ed esteri, con uno stand espositivo unico allestito al padiglione n.11 di Rho Milano Fiera in posizione strategica, accanto a stand di grande richiamo, come quelli delle regioni Lombardia e Sicilia.

“Lo scorso anno – spiega il sindaco di Campli, Pietro Quaresimale – abbiamo preso parte alla Bit con uno stand in proprio per testare il ritorno d’immagine della Fiera e con ottimi riscontri, verificando nel corso del 2015, un aumento significativo dell’interesse e dei dati dell’incoming turistico. All’interno dello spazio, coordinato dall’Ufficio Turistico del Comune di Campli e dal personale messo a disposizione dai Comuni partecipanti, saranno proposti ai visitatori incontri tematici, itinerari virtuali, degustazioni guidate di prodotti tipici del territorio, gadget, materiali informativi e promozionali vari”.

“Il Consorzio Bim – afferma il presidente Franco Iachetti - promuove con favore l’idea di una “cordata” di Comuni per valorizzare, attraverso un pacchetto turistico integrato, le peculiarità ed eccellenze del nostro comprensorio”

All’interno della strategia promozionale comune, ciascun Comune metterà poi in campo le proprie specificità per incantare i visitatori. Campli si presenterà come “museo diffuso”, tra cielo e terra, con i suoi percorsi dello spirito nell’anno del Giubileo, la Scala Santa, la Cattedrale di Santa Maria in Platea, il Cammino del Perdono: i principali monumenti e luoghi d’interesse potranno essere visitati virtualmente grazie all’associazione ai codici QR.

“Anche Civitella schiera i suoi pezzi forti – sottolinea l’assessore alla Fortezza, Riccardo De Dominicis -, sarà possibile effettuare il virtual tour del monumento più visitato d’Abruzzo, il Forte Borbonico”. 

Castelli, patria della ceramica – aggiunge il sindaco di Castelli, Rinaldo Seca -, si promuove a Bit con la sua grande tradizione artigiana e artistica attraverso un’esposizione di pregiate maioliche all’interno nello spazio espositivo”.

Il percorso integrato all’insegna di storia, arte, cultura e gusto proposto dai tre borghi teramani - incoronati tra i più belli d’Italia - punterà ad intercettare le nuove esigenze di un turismo sempre più attento alla dimensione dell’esperienza e all’identità dei territori.

Per tutta la durata della Fiera, dalle ore 18, sul canale YouTube dedicato ci saranno collegamenti in diretta streaming dallo stand. Già confermati in agenda una ventina gli appuntamenti, fissati tramite il sistema informatico Bit, con operatori provenienti da tutto il mondo, in modo da presentare al meglio arte, cultura ed enogastronomia del territorio, alla quale nell’edizione 2016 è dedicata la nuovissima areaFood&Wine proprio per valorizzare le eccellenze italiane nel mondo.

Redazione

argomenti

Contatti

redazione@ilteramano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK