Dal 31 luglio al 3 agosto, a Ioanella seconda Sagra della Razza Marchigiana Igp

Convegno su progresso ed evoluzione della razza bovina marchigiana in Abruzzo, sesta regione italiana per numero di allevamenti

| di Redazione
| Categoria: Gusto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Unico evento gastronomico del territorio dedicato alla valorizzazione del bovino di razza marchigiana, che in provincia vanta una significativa tradizione di allevatori, la “Sagra della razza marchigiana” di Ioanella di Torricella Sicura quest’anno fa il bis e torna ad animare la frazione dal 31 luglio al 3 agosto.

L’appuntamento è promosso dalla Pro loco di Ioanella, in collaborazione con il Gal Leader Teramano, il Comune di Torricella Sicura e la Camera di Commercio di Teramo.

A presentare il programma della 2^ edizione sono intervenuti in conferenza stampa il presidente del Gal, Carlo Matone, il presidente della Pro loco di Ioanella, Gino Gaspari e il vicesindaco di Torricella, Marco Di Nicola.

“La nostra associazione – spiega Gino Gaspari, presidente della Pro loco – insieme al Gal, che ha avviato da anni un’importante operazione di rilancio della carne marchigiana certificata, intende promuovere con questa manifestazione la grande qualità della carne bovina locale. La marchigiana torna finalmente a pieno titolo tra i piatti tradizionali della gastronomia teramana e si consideri che l’Abruzzo è la sesta regione in Italia per numero di allevamenti di questa pregiata carne individuata con marchio d’origine Igp (indicazione geografica protetta), dopo Toscana, Marche, Emilia Romagna, Umbria e Campania”.

“Proseguiamo nell’azione di valorizzazione di questa produzione di qualità – afferma il presidente del Gal, Matone con l’obiettivo di arrivare a costituire un presidio slow food della marchigiana nell’area rurale teramana. La manifestazione costituirà l’occasione per parlare di una risorsa strategica per il rilancio delle aree rurali e dei produttori locali”.

“Obiettivo di questo evento – aggiunge il vicesindaco Di Nicola è sostenere le produzioni locali e il tessuto socioeconomico delle frazioni del nostro territorio, che tornano ad animarsi e ad essere meta di un turismo alternativo, attento all’identità dei luoghi e all’ambiente”.

IL PROGRAMMA - Sabato 1 agosto, alle 18.30, la riflessione sarà affrontata nel corso del Convegno su progresso ed evoluzione della razza bovina marchigiana in Abruzzo. 
Tutte le sere, inoltre, da venerdì 31 luglio a lunedì 3 agosto, stand enogastronomici con “marchigiana” cotta in tutte le griglie aperti a partire dalle ore 19, presso il campo sportivo della frazione.

Il menù prevede: spezzatino, bistecche, hamburger, cotolette e tagliata, tutto rigorosamente di marchigiana, in abbinamento a vini locali, tra cui lo “Juaria”, un vitigno autoctono risalente all’anno mille. Inoltre, sarà possibile gustare tagliatelle all’uovo alla boscaiola e formaggi tipici.

Il 31 luglio si inaugura anche la Fiera Zootecnica, alle 21 musica dal vivo con “I Secondo Taglio”, l’1 agosto sarà animato da Filo Dj e dal gruppo Felipe Dance, il 2 agosto dall’Orchestra-spettacolo “Banane e lampone”, il 3 agosto, infine, chiude la manifestazione l’esibizione dei “Tequila e Montepulciano Band”.

La Sagra sarà l’occasione per visitare la frazione, luogo suggestivo che si anima d’estate per l’aria salubre, il buon cibo e le bellezze paesaggistiche, con vista mozzafiato sulla catena del Gran Sasso, e caratterizzato dalla presenza di chiese, come quella di Santa Barbara e di Santa Maria Assunta, dove sono custodite opere d’arte risalenti del XVII e XVIII secolo.

Per info. Proloco Ioanella tel. 338.8516018;
Facebook: https://www.facebook.com/events/703110929832844/

Redazione

Contatti

redazione@ilteramano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK