Personale Province, la Regione esclude la ricollocazione dei dipendenti delle Province nelle Asl

Di Sabatino a D’Alfonso : “Motivazioni non pertinenti”

| di Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA

La Regione, con una deliberazione di Giunta, ricorda agli Enti e alle Agenzie regionali che anche loro sono sottoposti agli obblighi della legge 190 del 2014 sul “personale in esubero delle Province”. Questo significa che, in caso di avvisi e concorsi, bisognerà dare precedenza al personale che deve essere ricollocato.

Ma, con la stessa delibera, esclude che questa possibilità possa applicarsi alle Asl e all’Agenzia sanitaria “con una motivazione non pertinente” secondo il presidente Renzo Di Sabatino che ha posto la questione in una nota ufficiale inviata alla Regione.

“Proprio nel momento in cui la ASL di Teramo bandisce avvisi di mobilità per un numero consistente di unità lavorative che avrebbre potuto dare una risposta significativa, anche se parziale, alla ricollocazione dei dipendenti provinciali, questi vengono esplicitamente esclusi – sostiene Di Sabatino – in una fase tanto delicata, questa decisione, inasprisce il clima e rischia di creare conflitti istituzionali”.

Redazione

argomenti

Contatti

redazione@ilteramano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK