Atri: teatro integrato per ragazzi disabili

"Amor' e ggelusie" è il nome della commedia recitata

| di Angela Menna
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

“Teatrando con l’U.N.I.T.A.L.S.I.” è il nome dell’iniziativa che si svolgerà sabato 3 maggio 2014, alle ore 21, presso il Teatro comunale di Atri (TE), in piazza Duomo. Un cast composto da volontari dell’U.N.I.T.A.L.S.I. di Atri (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) e da 8 ragazzi disabili darà vita allo spettacolo: “Amor’e ggelusie (va ffa l’inverne addo’ si’ fatte l’estate)”, una commedia dialettale abruzzese in due atti.

Il progetto è stato interamente realizzato dai volontari della sottosezione U.N.I.T.A.L.S.I. di Atri che hanno coinvolto sette ragazzi disabili dai 17 ai 56 anni, con diverse disabilità, dalla sindrome di down a difficoltà motorie. Il lavoro, quasi quotidiano, si è svolto gomito a gomito con lo studio dei copioni per memorizzare le parti e per vincere le difficoltà legate al salire sul palcoscenico.

Il ricavato dello spettacolo verrà devoluto per le cure di un ragazzo di 27 anni in coma a seguito di un incedente stradale.

“Questo spettacolo – dichiara Marino Pagamonte, presidente della sottosezione di Atri dell’U.N.I.T.AL.S.I. – ha richiesto quasi un anno e mezzo di preparazione, ma alla fine il risultato raggiunto ci ripaga ampiamente di tutti gli sforzi compiuti”.

“Progetti come questo –aggiunge Alessandra Bascelli, presidente di UNITALSI Abruzzo – lasciano un segno concreto dell’impegno e dell’attività dell’U.N.I.T.AL.S.I., da sempre impegnata nell’aiutare i più bisognosi e gli ultimi ad integrarsi in una società spesso ostile”.


UFFICIO STAMPA UNITALSI

Angela Menna

argomenti

Contatti

redazione@ilteramano.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK